Settore Fisco

La legge di Bilancio modifica il regime IVA degli enti non commerciali e attenua anche il carico fiscale sugli utili da questi percepiti.

Alleggerito il regime sanzionatorio di chi viola l’obbligo di trasmissione telematica dei corrispettivi a partire dal 1° gennaio 2021

Stabilimenti balneari, lacuali, fluviali e termali, alberghi e pensioni, altri immobili rientranti nella categoria catastale D, nonché discoteche e sale da ballo, sono esentate dal pagamento della prima rata IMU. Si prevede anche la proroga dell’esenzione IMU per i fabbricati delle regioni Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna interessati dagli eventi calamitosi del 2012 e nelle zone colpite dagli eventi sismici Centro Italia 2016.

Viene estesa la possibilità di effettuare la rivalutazione dei beni di impresa attraverso il pagamento di un’imposta sostitutiva anche all’avviamento e alle altre attività immateriali risultanti dal bilancio dell’esercizio in corso al 31 dicembre 2019. Prorogata al 2021 la possibilità di rivalutare terreni e partecipazioni non quotate.

Novità sono previste in merito al trattamento fiscale dei dividendi e delle plusvalenze conseguiti da organismi di investimento collettivo di diritto estero e alla disciplina degli accordi preventivi per le imprese che svolgono attività internazionale).

Il regime fiscale di ristorni attribuiti ai soci di società cooperative viene modificato concedendo a tali società, previa delibera assembleare, la facoltà di ridurre la ritenuta applicabile. Arriva, per i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola la proroga, anche per il 2021, dell’esenzione IRPEF, ma limitata al 50%, dei redditi dominicali e agricoli.

È resa più efficace la lotta contro le frodi IVA e vengono disposte semplificazioni per gli esportatori.

Viene confermato il superbonus 110% fino a giugno 2022 e vengono prorogate fino al 31 dicembre 2021 le detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione ediliziaecobonusbonus verde e bonus facciate.

Viene permesso anche di usufruire dell’allungamento temporale del regime fiscale agevolato dei lavoratori impatriati anche ai soggetti che hanno trasferito la residenza in Italia prima del 2020 purchè, alla data del 31 dicembre 2019, risultino beneficiari del relativo regime di favore ordinario.


Settore Lavoro e pensioni

La legge di bilancio conferma il rifinanziamento del taglio al cuneo fiscale e dell’esonero contributivo per le aziende del Sud. Viene prevista, inoltre, la decontribuzione per l’assunzione di giovani under 36, nonché di donne disoccupate e di lavoratori del settore sportivo dilettantistico.

Prorogati il divieto di licenziamento, la cassa integrazione Covid e le semplificazioni per i rinnovi dei contratti a termine.

Per autonomi e professionisti via libera a cassa integrazione e al fondo per esonero dei contributi

Sul fronte pensionistico, viene confermata la possibilità di ricorrere ad opzione donna e all’APE sociale e si introducono importanti novità in merito al contratto di espansione e per la copertura previdenziale del part time ciclico verticale.

Arrivano anche la garanzia di occupabilità dei lavoratori e il nuovo assegno di ricollocazione.


Novità per le Imprese

Ammontano a quasi 24 mld di euro le risorse messe in campo dalla legge di Bilancio 2021 per potenziare i crediti d’imposta del piano Transizione 4.0: beni strumentali nuovi, beni materiali Industria 4.0, beni immateriali Industria 4.0, beni materiali ed immateriali “generici”, credito d’imposta per R&S&I, nonché credito di imposta formazione 4.0.

Introdotti Prestiti e nuovi beneficiari , garantiti al 100% dal Fondo PMI,  per somme fino a 30mila € con durata fino a

Vengono confermati i crediti d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno e per le spese di consulenza per la quotazione delle PMI. Ma anche gli incentivi per l’imprenditorialità, l’internazionalizzazione e gli aiuti alle imprese sotto forma di garanzia sui prestiti.

Si estendono fino al 31 giugno 2021 le misure per la patrimonializzazione delle imprese: il credito d’imposta sulle perdite e il fondo PMI di Invitalia.

La legge di Bilancio amplia il novero dei crediti d’imposta e dei contributi per il 2021: dal bonus idrico al contribuito per l’acquisto di auto elettriche; dal contributo per cuochi professionisti alla sostituzione degli apparecchi televisivi non idonei alla ricezione dei programmi con le nuove tecnologie DVB-T2.

Altra novità riguarda il credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo: l’applicazione del bonus per agenzie di viaggio, tour operator e imprese turistico-ricettive spetta fino al 30 aprile 2021.